• Chi siamo

    Contatti
    Piazza Gentile da Fabriano 16, Roma (mappa)
    Metro A (Flaminio) + tram 2
    Tel: 0645425109
    Fax: 0645554487
    Email: info@koob.it


    Orario
    Lunedì 16-20
    Martedì-Venerdì 10-20
    Sabato 10-14 16-20






  • Convenzioni

    I lettori di Koob possono usufruire di prezzi ridotti per le seguenti iniziative:

    Teatro Olimpico

    Istituzione Universitaria Concerti

    Oratorio del Gonfalone

Alessandra Tedeschi: DIARI IN VOLO (Porto Seguro Editore)

tedeschi copgiovedì 30 settembre ORE 18,30 al

BAR DEL FICO
via della Pace 34

L’autrice dialogherà con 

Maria Corbi e Gabriele Putelli

Modera Flaminia Marinaro

Letture di Carolina Zaccarini

 

I diritti di vendita saranno devoluti a sostegno di Oltre Lo Sguardo Onlus onlus

Annalisa Menin: IL TRAGHETTATORE (Giunti Editore)

traghettatore coplunedì 27 settembre ORE 18,00 al

SATYRUS Temporary Cocktail Bar
viale delle Belle Arti 131
Scalea Bruno Zevi di fronte alla Gall. Naz. d’Arte Moderna

L’autrice dialogherà con Flaminia Marinaro

Letture di Carolina Zaccarini

 

Nel suo nuovo, appassionante romanzo, Il Traghettatore, Annalisa racconta, attraverso la voce di Anna, protagonista e sua alterego letteraria, una storia di rinascita, romantica e inaspettata. Si tratta di una storia vera, ricca di sentimenti positivi, raccontata con un tono leggero e frizzante, che rappresenta il grido corale e sincero di insopprimibile fiducia nella vita, fonte certa di ispirazione per tutti coloro che, come Annalisa, almeno una volta nella vita hanno provato cosa vuol dire perdere tutto, tranne la speranza di ricominciare.

FESTA DEL LIBRO E DEL TERRITORIO – MUNICIPIO ROMA II

21 SETTEMBRE 2021

ore 17.30/19.30

Piazza Perin del Vaga

LOCANDINA 21 SETT MUNICIPIO

 

 

 

 

Paolo Aquilanti: IL CASO BONTEMPELLI (Sellerio editore)

BONTmercoledì 22 settembre ORE 18,00 al

SATYRUS Temporary Cocktail Bar
viale delle Belle Arti 131
Scalea Bruno Zevi di fronte alla Gall. Naz. d’Arte Moderna

in collaborazione con Municipio Roma II

INCONTRO CON L’AUTORE

in dialogo con MIGUEL GOTOR

letture di LUCA ZINGARETTI

 

Massimo Bontempelli, lo scrittore artefice del Realismo magico che Borges considerò un maestro, eletto senatore nel 1948, nel 1950 perse il seggio con votazione del Senato, perché curatore, nel 1935, di un’antologia scolastica giudicata «di propaganda fascista». Una memoria civile di straordinaria efficacia che Paolo Aquilanti racconta attingendo alla documentazione originale e mescolandola alla vicenda umana dello scrittore.

 

 

FESTA DEL LIBRO E DEL TERRITORIO: Beatrice Mariani MENTRE LA VITA CORRE (Sperling&Kupfer editore)

IN OCCASIONE DELLA FESTA DEL LIBRO E DEL TERRITORIO

PROMOSSA DAL MUNICIPIO ROMA II

mariani copmartedì 21 settembre ORE 18,30

Presentazione del libro di BEATRICE MARIANI

MENTRE LA VITA CORRE

(Sperling & Kupfer editore)

dialoga con l’autrice: ANNA MARIA CARESTA

interviene: FLAMINIA MARINARO

letture di: CAROLINA ZACCARINI

Un romanzo delicato e contemporaneo che racconta di noi e delle nostre fragilità, di quanto sia difficile dare una seconda chance alla vita quando il passato pesa come un macigno. Una possibilità, forse l’unica, c’è. Ed è l’amore.

 

 

 

Marcello Loprencipe: OLMO (Ass. Campi di Carta)

olmovenerdì 17 settembre ORE 18,00 al

SATYRUS Temporary Cocktail Bar
viale delle Belle Arti 131
Scalea Bruno Zevi di fronte alla Gall. Naz. d’Arte Moderna

in collaborazione con Municipio Roma II

INCONTRO CON L’AUTORE

in dialogo con GIOIA MARIA TOZZI e MARCELLO RODI

Un romanzo che spinge a riflettere su alcuni dei grandi temi esistenziali, quelli dell’amicizia, dell’amore e della fugacità del tempo

 

 

Roberto Cotroneo: LORO (Neri Pozza Editore)

mercoledì Loro COP15 settembre ORE 18,00 al

SATYRUS Temporary Cocktail Bar
viale delle Belle Arti 131
Scalea Bruno Zevi di fronte alla Gall. Naz. d’Arte Moderna

in collaborazione con Municipio Roma II

INCONTRO CON L’AUTORE

in dialogo con MARCO DAMILANO

letture di CAROLINA ZACCARINI

Romanzo fitto, intenso, con personaggi indimenticabili, Loro rivisita le ossessioni che da anni segnano la narrativa di Roberto Cotroneo: il tema della verità e dell’ambiguità, del bene e del male, della violenza, del sacro e della felicità, quando brucia fino a farsi cenere. Le sue pagine, oscure e strazianti, si muovono per territori sinistri, e indagano soprattutto quella terra di nessuno che è la nostra mente.
Un romanzo che, nel suo finale del tutto imprevedibile, è un omaggio alla grande letteratura e, nello stesso tempo, un racconto nitido che si muove dentro uno scenario torbido e sa guardare oltre l’ignoto. Alla fine, a prevalere saranno il fallimento di ogni ragione e il trionfo di un mondo che non è di questo mondo.
Perché, come ha scritto Nietzsche: «quando scruterai in un abisso, anche l’abisso scruterà dentro di te».

 

 

Roberto Cimpanelli: LA PAZIENZA DEL DIAVOLO (Marsilio Editore)

Cimpanelli coplunedì 13 settembre ORE 18,00 al

SATYRUS Temporary Cocktail Bar
viale delle Belle Arti 131
Scalea Bruno Zevi di fronte alla Gall. Naz. d’Arte Moderna

in collaborazione con Municipio Roma II

INCONTRO CON L’AUTORE

introduce: CHIARA VALERIO

interviene: FABRIZIO D’ESPOSITO

letture: NADA MALANIMA

Ermanno D’amore, un ex ispettore che dopo aver lasciato la polizia ha rilevato la libreria di famiglia a Roma, tiene a bada i propri demoni stordendosi col sesso. Quando il vecchio collega Walter Canzio si rifà vivo chiedendogli una mano nelle indagini su una serie di efferati delitti che insanguina la Capitale, accetta malvolentieri. Qualcuno sta massacrando a colpi di fiocina da sub dei colpevoli di gravi reati sessuali che per un motivo o per l’altro erano riusciti a farla franca. Un caso che sembra riguardarli da vicino: tutte le vittime sono persone che ai tempi avevano arrestato loro. Con l’aiuto di Ermanno, che prima di dimettersi era noto per il suo eccezionale intuito investigativo, Walter spera di risollevare la propria traballante carriera catturando l’assassino.
Tutto cambia non appena emerge una possibile connessione tra i delitti del serial killer e una vecchia inchiesta la cui tragica conclusione aveva sconvolto le loro vite e distrutto la loro amicizia. Erano convinti che quel caso fosse definitivamente risolto. Ma lo è davvero? Quell’antica storia di sangue e orrore potrebbe non essere mai finita. E non immaginano ancora quanto sarà alto il prezzo che dovranno pagare per chiuderla una volta per tutte.

 

 

Maurizio Fiorino: MACELLO (Edizioni e/o)

macello

mercoledì 10 settembre ORE 18,30 al

SATYRUS Temporary Cocktail Bar
viale delle Belle Arti 131
Scalea Bruno Zevi di fronte alla Gall. Naz. d’Arte Moderna

in collaborazione con Scrittorinsalotto e Municipio Roma II

INCONTRO CON L’AUTORE

presenta: FLAMINIA MARINARO

letture: CAROLINA ZACCARINI

Anni ’70. In un Sud desolato e arcaico, Biagio, figlio unico e orfano di madre, viene cresciuto dal padre, Bruno, macellaio del paese, uomo prigioniero dei propri silenzi. Sarà proprio la sua figura irrequieta e instabile a insinuare in Biagio il dubbio che quell’incomunicabilità piena di spigoli nasconda una verità mai detta.

Ci sono Vittorio, il vecchio “vizioso” del paese che paga i ragazzini in cambio di rapporti squallidi, e Lia, la vicina di casa che usa rituali magici fino a diventarne ossessionata. Ci sono Elsa, l’unica donna che sembra in grado di amare suo padre ma che scompare con la stessa rapidità con la quale si infila nella loro vita, e Sara, una vecchia compagna delle scuole elementari che il protagonista finirà per sposare e che proverà, invano, a rendere felice. Infine lui, Alceo, un giovane sognatore che farà respirare a Biagio l’unico istante di tregua di quel mondo-tritacarne nel quale, prima o poi, si finisce.

 

Stefania Aleph Barzini: LE GATTOPARDE (Giunti Editore)

gattopardemercoledì 8 settembre ORE 18,30 al

SATYRUS Temporary Cocktail Bar
viale delle Belle Arti 131
Scalea Bruno Zevi di fronte alla Gall. Naz. d’Arte Moderna

INCONTRO CON L’AUTRICE

interviene: MARIA IDA GAETA

«Avevano vissuto esistenze difficili, spesso tragiche, comunque mai banali, sempre tese a cercare di contenere le perdite causate dalla leggerezza dei loro mariti, padri, fratelli. Ma le loro storie non sono mai state raccontate, oppure sono state raccontate male. Perché il mondo, lì in Sicilia, appartiene agli uomini. Ai Gattopardi. E le Gattoparde hanno sempre dovuto accontentarsi dell’ombra.»

  • Non ci sono eventi in arrivo al momento.

  • Newsletter

  • Ultimi articoli

  • Archivio